1-2-15-16 DICEMBRE-RISERVA NATURALE REGIONALE MONTERANO-TRENTENNALE ISTITUZIONE 1988-2018

29 Novembre 2018 (12:51) in News di Annamaria | Stampa Stampa

DALLE GENERAZIONI PASSATE… PER LE GENERAZIONI FUTURE

La Riserva Naturale Monterano compie trent’anni. La legge istitutiva infatti risale ormai al lontano 2 dicembre 1988. Trent’anni di passioni, dibattiti, di favorevoli e di contrari, ma sicuramente non decenni di passività e di mancanza di fermenti.
Nel frattempo, quest’ambiente orgogliosamente rivendicato dai nostri avi come patrimonio collettivo, di uso civico per un utilizzo razionale e duraturo delle risorse, ha conservato e per alcuni aspetti migliorato le sue meravigliose caratteristiche.
La stragrande maggioranza della nostra Comunità è ormai consapevole dei valori ambientali di cui siamo custodi, della responsabilità di trasmettere tale patrimonio alle generazioni future, di utilizzare tali risorse con regole che ne garantiscano la rigenerazione ed evitino danni permanenti, concetto che in ecologia viene definito “resilienza”.
Le tristi notizie dell’attualità con le mutazioni climatiche incombenti, ci richiamano alla correttezza delle scelte dei nostri avi, i quali, in maniera lungimirante, hanno urbanizzato territori più sicuri, lasciando quelli che poi sarebbero stati ricompresi nella Riserva Naturale, al libero corso degli eventi naturali.
Vantiamo un patrimonio di biodiversità, con un rapporto elevatissimo di specie presenti in proporzione all’estensione territoriale, che ci è riconosciuto dalla Comunità Europea (con Siti d’interesse Comunitario e Zone Speciali di Conservazione) e da ricercatori di fama nazionale ed internazionale. Per non parlare delle vestigia del passato, con l’Antico abitato di Monterano ad erigersi sontuosamente come “Biglietto da visita” per quanti richiedono ospitalità nel Comune di Canale Monterano. Ed è proprio nella ricerca di questo equilibrio tra conservazione e sviluppo economico della Comunità coinvolta che si articola la sfida per la stessa esistenza della Riserva Naturale, per il superamento della percezione di un vincolo in favore di una scelta responsabile di tutela e di consegna di tali ricchezze alle future generazioni.
Negli ultimi anni il mondo del volontariato e dell’associazionismo locale ha giustamente rivendicato ancor di più un ruolo da protagonista in questa sfida, soprattutto nell’Antico Abitato di Monterano. Un ruolo che ha portato chi nel borgo abbandonato aveva vissuto le scampagnate, il lavoro, i primi amori, a ridare qualcosa al territorio, curandolo, proteggendolo, valorizzandolo, con tanta fatica e, oggi possiamo dirlo, i primi importanti successi.
Ovviamente siamo felici di condividere questo percorso con chi ama il nostro territorio e vuol vederlo crescere, tentando al contempo di ridurre al minimo l’impronta ecologica da lasciare in un contesto estremamente fragile. Ecco perché il nostro è, e sarà sempre, un approccio inclusivo, che trova spazio per i contributi di tutti, residenti in primis, che incentivi attraverso promozioni di qualità (basti citare ad esempio l’importante rilancio della cinematografia a Monterano negli ultimi due anni) l’indotto economico ed il coinvolgimento degli operatori economici locali.
Solo con tale condivisione, con il contributo di tutti e con un processo sempre e obbligatoriamente partecipato, saremo in grado di arrivare ad obiettivi finora solo parzialmente raggiunti, nell’interesse pubblico e collettivo, ma soprattutto nell’interesse delle generazioni future.
BUON TRENTENNALE A TUTTI NOI

locandina-trentennale-rnr-monterano.jpg