Giornata della Terra 2021 - E’ l’unica che abbiamo

22 Aprile 2021 (19:09) in News di Fabio | Stampa Stampa

Quale migliore occasione per presentarmi a voi tutti. Sono Fernando Cappelli, da pochi mesi nuovo Direttore della Riserva Naturale Regionale Monterano

Quando negli anni ’80 intrapresi questo percorso professionale promuovendo insieme ad altri giovani e meno giovani l’istituzione dell’Area Protetta si parlava di Strategia Mondiale della Conservazione e di come coniugare la conservazione del territorio con uno sviluppo economico compatibile, prima di tutto della popolazione locale, non immaginavo di poter avere un giorno la responsabilità di dirigere la Riserva Naturale.

Tanti anni sono passati, ma ancora oggi ci troviamo a ricordare il nostro pianeta con appelli accorati sulle aggressioni alle risorse naturali ed alla stessa sopravvivenza del pianeta, ogni essere vivente incluso.

La razza umana è destinata all’estinzione senza autocritica dei propri comportamenti personali, riducendo i propri impatti e la propria impronta ecologica a beneficio delle generazioni future.

Occorre mitigare i conflitti che negli anni le Aree Protette (compresa la nostra) hanno generato con le popolazioni locali. Non potrà esistere concetto di conservazione della natura senza un processo partecipato e di condivisione che ponga come elemento centrale la convinzione di essere custodi e non padroni del pianeta.

Con l’aiuto dei colleghi che qui ringrazio pubblicamente e che mi stanno supportando (e sopportando) con passione, cercheremo di migliorare i servizi e correggere gli errori per attuare la nostra non facile missione professionale con le poche risorse umane ed economiche disponibili.

Tuttavia, il “progetto” potrà dare risultati positivi solamente se la squadra sarà ben più numerosa, con il contributo delle realtà socioeconomiche e dell’associazionismo, culturali e scolastiche, del volontariato e dei privati cittadini che vorranno contribuire al raggiungimento dell’obiettivo stesso, ognuno secondo le proprie possibilità.

Mai come in questo periodo viene percepita l’importanza sanitaria delle aree naturali dove rigenerare salute fisica e mentale, ma l’equilibrio è estremamente fragile e rischiamo di non poter avere molto tempo a disposizione per quantificare in borsa la monetizzazione del bene ambientale. Tanti auguri a tutti noi e soprattutto

TANTI AUGURI MADRE TERRA

 

Guarda il video realizzato nell’ambito del Progetto Regionale Città Perdute e Paesi Fantasma: https://www.youtube.com/watch?v=I9aEPlDP1D4