ANFIBI

Home » Riserva Monterano » Fauna » ANFIBI

Tra le nove specie di questa classe presenti nell’area protetta (con il 30% delle specie è inserito nella Lista Rossa), quella più interessante è la salamandrina dagli occhiali (Salamandrina terdigitata). Unico genere di vertebrato terrestre endemico dell’Italia ed unica specie vivente in Italia del suo genere è inclusa nell’elenco delle specie tutelate dalla Convenzione di Berna, ed è tutelata, come gli altri anfibi, dalla Legge Regionale n° 18 del 5/4/1988. Tra gli altri anfibi urodeli (“muniti di coda”) troviamo il tritone crestato (Triturus cristatus) e il ben più comune tritone punteggiato (Triturus vulgaris meridionalis) che vive nei fontanili e nelle piccole pozze lungo il corso di alcuni torrenti.

Tra gli anuri (“senza coda”) la rana verde (Rana esculenta complex) che frequenta tutte le zone umide della riserva naturale e le rane rosse (Rana dalmatina e Rana italica), meno legate all’acqua, presenti nei boschi umidi e lungo i torrenti.
Rara e forse in ulteriore rarefazione la raganella (Hyla italica), diffuso il rospo comune (Bufo bufo), meno frequente rospo smeraldino (Bufo viridis).

Tra gli ambienti di maggiore interesse faunistico il complesso delle forre del Torrente Bicione - Fosso Lenta - Fiume Mignone e la loro copertura vegetazionale rivestono particolare importanza ecologica in quanto rappresentano veri e propri “corridoi biotici”, vie preferenziali di passaggio della fauna di fondamentale importanza in un comprensorio in buona parte trasformato dall’agricoltura e dallo sviluppo urbanistico.

Ultimo aggiornamento: 18.07.2007 (22:18)   Stampa Stampa