- Riserva Naturale Monterano - http://www.monteranoriserva.com/wp -

Educazione Ambientale

8 Luglio 2007 (15:00) | Commenti disabilitati

[1]

Educhiamo alla sostenibilità… tutto l’anno

Differenti luoghi sulla faccia della Terra
hanno differenti emanazioni,
differenti vibrazioni, differenti esalazioni chimiche,
differenti polarità con differenti stelle:
chiamalo come vuoi,
ma lo Spirito del Luogo è una grande realtà

(D.H. Lawrence)

ALCUNE DELLE NOSTRE INIZIATIVE

Il piacere della scoperta: conclusione di un anno di educazione ambientale nella Riserva Naturale regionale Monterano
Il 25 maggio scorso si è svolta nella Riserva Naturale Monterano la giornata conclusiva del Progetto GENS, che ha visto il momento culminante nella consegna dei diplomi di Piccole Guide e Guide Esperte da parte del Dr. Antonio Galano, Commissario straordinario dell’ARP, ai bambini e alle bambine della scuola elementare di Canale Monterano. La giornata di festa è stata concepita per permettere la giusta visibilità e per consentire di concludere lo sforzo di un semestre scolastico di 5 classi, due prime, due seconde e una terza elementare. Infatti, nel cuore della Riserva, in località Rafanello, in un’area verde con cespugli e maestosi esemplari di Cerri e Aceri, alla confluenza del Torrente Rafanello con il Fiume Mignone, si sono dati appuntamento oltre 80 ragazzi, i loro familiari, le insegnanti, il personale della Riserva, Guardiaparco e Direttore, e a rappresentanza dell’ARP, il Dr. Galano. Qui le aspiranti Piccole Guide hanno accompagnato ed illustrato ai genitori i sentieri lungo il fiume e verso le rovine dell’antica Monterano, che avevano imparato a conoscere nelle uscite con i Guardiaparco, mentre le Guide esperte, subito dopo, illustravano tutti gli aspetti dell’ecosistema bosco, con i suoi rischi e le sue risorse, alle classi inferiori. Tutte la classi hanno poi illustrato i lavori realizzati, i cartelloni, le ricostruzioni di ambiente, le storie e le filastrocche, terminando la mattinata con uno spuntino con l’ottima pizza del forno locale. Nel pomeriggio poi le classi che hanno aderito al progetto Ragazzi del Parco hanno incontrato nella Sala Consiliare del Comune i rappresentanti dell’Ente Gestore della Riserva, il Sindaco di Canale Monterano in qualità di Presidente ed il Direttore, illustrando i temi affrontati, le problematiche evidenziate e dimostrando appieno la volontà di essere parte attiva della vita della Riserva. Al di là della cronaca, la festa è stata un momento di apertura e divulgazione del modello di presenza della Riserva sul territorio, tanto più utile in quanto vissuto con estremo convincimento dai familiari dei bambini, dagli insegnanti e da noi tutti.
Il programma GENS nella Riserva Monterano in cifre:
9 classi
160 bambini
15 insegnanti
2 guardiaparco
12 ore di interventi a scuola
24 uscite sul campo

 La Riserva Naturale Monterano è da tempo impegnata nella promozione del turismo sociale e del volontariato. Entrambe le attività rivestono una importanza fondamentale nella vita delle aree protette e possono costituire, oltre che una fonte di promozione economica del territorio, una importante risposta ai problemi posti da tante persone, giovani soprattutto, che ricercano modelli di vita alternativi a quelli imperanti. Visitare un’area protetta accompagnati da una guida qualificata può costituire l’occasione per venire a contatto con un mondo vivo e palpitante di interessi che rotea attorno al sistema di aree protette statali e regionali. Allo stesso modo partecipare ad azioni di volontariato con quelle realtà che realmente operano nel settore può rappresentare l’occasione per dare una svolta, anche professionale, alla propria vita.

Per questo la Riserva Naturale Regionale Monterano, con il pieno apporto del personale tecnico, amministrativo e dei guardiaparco si impegna a fondo, ogni giorno, per realizzare un vero e proprio laboratorio all’aperto di esperienze educative e formative. A tale scopo è stato completato il Centro servizi Fontana (finanziato dalla Regione e dalla U.E. con fondi in conto capitale assegnati alla riserva naturale) che ospita gli operatori delle Cooperative Four Seasons e Quarto Spazio, particolarmente qualificate nel turismo escursionistico all’interno delle aree protette.

Contemporaneamente continuano i campi e soggiorni scuola realizzati con l’Associazione scoutistica AGESCI che dispone, come campo base, della Foresteria e della zona di attendamento della Riserva naturale in località Fontana.
Con la Delegazione sabatina della LIPU - Lega Italiana Protezione Uccelli stanno per essere avviate attività di monitoraggio dell’avifauna, di apposizione di nidi artificiali e di divulgazione.

Altre iniziative sono allo studio per coinvolgere altri gruppi di volontariato.

Si è regolarmente svolta il 19 marzo la Festa della Primavera all’interno della Riserva Naturale, organizzata per ricordare che l’anno 2005 apre il decennio dell’UNESCO dedicato alla Educazione allo Sviluppo Sostenibile. Nel corso dell’iniziativa, a cui hanno partecipato bambini delle scuole locali e non, gli anziani del Centro Anziani di Canale Monterano, i volontari dell’associazione Pomario, con il coordinamento e il supporto diretto dei guardiaparco è stata effettuata la bonifica di un vasto tratto del fosso Bicione invaso da rifiuti a seguito di una recente alluvione. Sono state inoltre messe a dimora numerose piante nell’ambito del giardino dei frutti dimenticati realizzato dall’associazione Pomario. Volontari provenienti dalla vicina Vejano hanno offerto squisiti formaggi e ricotta prodotta sul posto. Al termine dell’iniziativa è stata effettuata la liberazione di rapaci grazie alla collaborazione della Riserva Naturale Lago di Vico ed in particolare dell’Esperto di vigilanza Guido Baldi e al Dott. Gianni Marangoni e la prevista escursione tematica nell’ambito della “Notte delle Civette” nella suggestiva cornice delle rovine di Monterano.

Prosegue l’attività della Riserva Naturale nel campo della formazione
Sino ad oggi circa 20 giovani provenienti da diversi istituti scolastici, ma in prevalenza dall’Istituto Tecnico per il Turismo “L. Paciolo” di Bracciano hanno effettuato stage formativi presso gli uffici della Riserva Naturale, prendendo contatto assieme ai guardiaparco, al naturalista e ai giovani del Servizio civile nazionale con le problematiche connesse alla gestione di un’area protetta. Assieme alla lettura di carte tematiche hanno seguito le attività di gestione forestale, di tutela degli habitat, di conoscenza e studio del patrimonio storico-naturalistico e di promozione del turismo e delle altre attività sostenibili. A questi giovani si aggiungono numerosi studenti universitari, in prevalenza dalle Università della Tuscia e di Roma 3 che hanno svolto tirocini tesi e tesine di laurea avvalendosi dell’assistenza del personale della Riserva Naturale. (Canale Monterano 7-2-05)

 


Articolo stampato da Riserva Naturale Monterano: http://www.monteranoriserva.com/wp

URL dell'articolo: http://www.monteranoriserva.com/wp/?page_id=79

URL nell'articolo
[1] Immagine: http://www.monteranoriserva.com/wp/wp-content/uploads/image/Pannello_Biodiversita.jpg