Ultima domenica del mese: Mercato della Terra

24 Giugno 2017 (17:12) in News

Dal 30 aprile, ogni ultima domenica del mese, in Piazza Tubingen, si terrà il Mercato della Terra dell’Associazione Slow Food (sezione di Bracciano), un’opportunità per conoscere e valorizzare i prodotti locali.

Sabato 17: Seminario sui cambiamenti climatici

13 Giugno 2017 (10:42) in News

Sabato 17 giugno 2017, ore 17:00 presso la Sala Gasperini (Uffici RN Monterano), in occasione della Giornata Mondiale per la Lotta alla Desertificazione si terrà un seminario sui cambiamenti climatici.

Sparo nella notte

5 Giugno 2017 (17:11) in News

A pochi mesi di distanza da un analogo episodio, il personale della Riserva Naturale è intervenuto per reprimere un atto di bracconaggio.
Il primo giugno, dopo il tramonto, il personale in servizio di pattugliamento è stato attratto da un colpo di arma da fuoco sparato non lontano dal parcheggio della Diosilla, in una delle zone a maggiore frequentazione turistica della Riserva; il personale è prontamente intervenuto sul posto, scoprendo  un’autovettura dentro la quale  veniva ritrovato un fucile da caccia modificato per lo sparo notturno, in seguito sequestrato, e ad identificarne il proprietario.

Il fatto che simili episodi si verifichino talvolta anche in  zone ad alta frequentazione dell’area protetta, costituisce un potenziale pericolo per la pubblica incolumità e un pregiudizio per gli sforzi dell’Amministrazione e della Riserva Naturale per valorizzare il territorio ed attrarre flussi turistici. Per questo motivo i guardiaparco si impegnano particolarmente a tutela non solo dell’ ambiente ma della pubblica incolumità e della stessa immagine dell’ area protetta.

Il bracconaggio non è affatto un reato minore, ma un atto di delinquenza che colpisce l’intera collettività e che spesso alimenta mercati clandestini delle carni, con conseguenti rischi sanitari.

Il PRESS TOUR dell’AIGAE fa tappa in Riserva

1 Giugno 2017 (19:03) in News

30 maggio, Giornata importante a Monterano.
Per l’edizione 2017 del PRESS TOUR organizzato dall’Associazione AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche) è stata prescelta la nostra Riserva Naturale.

Il Vicesindaco e Assessore alla Riserva Stefano Ciferri e l’Assessore al Turismo Andrea Magagnini hanno accolto, accompagnati dal direttore e dal personale della Riserva Naturale,  una delegazione di 30 giornalisti provenienti da varie nazioni: Olanda, Cile, Russia, Iran, Spagna, Germania, Australia, oltre a numerosi italiani, accompagnati da guide esperte AIGAE che hanno illustrato le caratteristiche del nostro territorio assieme al naturalista della Riserva Naturale. L’escursione, accompagnata da assaggi dei prodotti della nostra tradizione gastronomica, è stato anche un momento utile per riflettere sulla tematica del tursimo sostenibile e sulla promozione d’immagine del territorio, con la nostra Riserva Naturale e l’antica Monterano al centro della loro attenzione.

 

Torna fruibile il capanno di Mercareccia

30 Maggio 2017 (10:50) in News

Dopo i necessari lavori di manutenzione, è di nuovo pienamente fruibile il capanno di osservazione e birdwatching in Loc. Mercareccia.

Un articolo sulla Riserva su Quotidiano Natura

24 Maggio 2017 (14:05) in News

L’articolo è disponibile al seguente indirizzo: https://rivistanatura.com/la-citta-fantasma-di-monterano/

La rinascita del feudo tra conservazione, tutela e fruizione

16 Maggio 2017 (14:08) in News

Jane Goodall saluta gli studenti e gli insegnanti di Canale Monterano

15 Maggio 2017 (18:35) in News

Ho incontrato Jane Goodall alla presentazione del  libro "Scimmie come noi" , prodotto dal Jane Goodall Institute Italia, all’Auditorium Parco della Musica. Ricordava perfettamente quella giornata di novembre 2010 in cui ha visitato la nostra Riserva naturale e ha tenuto un lungo incontro con gli studenti e gli insegnanti del nostro Plesso Scolastico, a cui mi ha detto di portare i suoi saluti.
Non ho avuto il coraggio di dirle che l’olivetto da lei piantato nel cortile della scuola non c’è più, tolto per chissà quale motivo… naturalmente se la scuola volesse potremmo ripiantarne uno e dedicarglielo…

Nella prima foto, il saluto di ieri; seconda foto di repertorio del 2010

Importante riconoscimento per l’Antica Monterano

8 Maggio 2017 (16:04) in News

Con soddisfazione annunciamo che l’Antico abitato di Monterano è stato incluso nella rete regionale dei complessi architettonici, paesaggistici di notevole interesse di cui alla Legge Regionale n. 8/2016, grazie anche all’istruttoria tecnico- amministrativa curata dalla Riserva naturale.
Un ulteriore riconoscimento per un bene che insieme ad un paesaggio e un ambiente unico negli anni 80 ha portato alla istituzione di una Riserva Naturale a Canale Monterano.
“E’ indiscutibile il valore di Monterano non solo per i canalesi ma vediamo anche per la Regione Lazio” dichiara il Vice Sindaco e Assessore alla Riserva Stefano Ciferri “ora insieme con il lavoro che stiamo portando avanti speriamo a breve di riavviare anche l’iter di attuazione della legge speciale istitutiva della Riserva Monterano, a partire dalla elaborazione di un piano di Fruibilità per l’antico abitato, che porti alla conservazione, tutela ma anche valorizzazione e all’uso di questo patrimonio”.
“Siamo convinti” prosegue l’Assessore al Turismo Andrea Magagnini “che con questo accreditamento abbiamo avviato un percorso virtuoso con il quale riqualificare il nostro patrimonio rurale e architettonico nel circuito turistico regionale. E’ per tutti noi una opportunità di sviluppo. Canale Monterano risulta così tra siti di interesse del Lazio.”
“Sono notizie incoraggianti”, aggiunge il Sindaco Alessandro Bettarelli, “che premiano il lavoro quotidiano della amministrazione e la nostra attenzione al patrimonio architettonico e naturalistico vero ed unico tesoro del nostro paese che dobbiamo sempre di più far conoscere”.

Furto di orchidee?… trovato il colpevole!

4 Maggio 2017 (13:37) in News

"Ti conosco, mascherina!"

Recentemente si è diffuso un allarme in merito al possibile furto di orchidee.
La carenza di fioriture e la contemporanea presenza di piccole buche ha infatti fatto ipotizzare che ignoti avessero raccolto queste piante, rare e protette.
Il personale della Riserva si è subito adoperato per approfondire la problematica e valutare le necessarie azioni conseguenti.
Tuttavia, dopo attente analisi, si è potuto concludere con ragionevole certezza che le piccole buche non sono opera di ignoti ladri, ma più probabilmente scavi di animali (nella foto è ritratto un tasso, che oltre ad essere un animale in grado di scavare… indossa la maschera!). Le buche appaiono in alcuni casi con un lato liscio, che ha fatto pensare all’uso di un vanghetto, perché sono state scavate dopo le piogge dagli animali quando il terreno argilloso aveva una consistenza più plastica e modellabile. Inoltre, la presenza delle buche vicino ad esemplari di orchidea acquatica (Anacamptis laxiflora), che ha suggerito l’idea del furto, è dovuta al fatto che gli animali hanno scavato nelle zone più umide, ossia le stesse zone idonee all’orchidea acquatica, che come dice il nome necessita di terreno particolarmente ricco di acqua. Del resto, eventuali mandanti o esecutori di furti sarebbero stati sufficientemente competenti in materia vivaistica che le orchiedee selvatiche non sopportano il trapianto, che spezza il legame degli apparati radicali con il sistema di micorrize (funghi simbionti) senza il quale non possono vivere.

Risolto il caso, permane la problematica del perdurare della siccità e dell’ondata di freddo tardivo, che stanno ritardando (e probabilmente riducendo) le fioriture di orchidee, oltre a cagionare ingenti danni alle attività agro-silvo-pastorali e problemi a flora e fauna in riproduzione.